Home page >> Cosa Visitare >> Valle dei Mòcheni

Valle dei Mòcheni

  • Foto Valle dei Mòcheni
  • Foto Valle dei Mòcheni
  • Foto Valle dei Mòcheni
  • Foto Valle dei Mòcheni
  • Foto Valle dei Mòcheni
  • Foto Valle dei Mòcheni
  • Foto Valle dei Mòcheni


Racchiusa tra la cima di Costalta, Gronlait, Fravort, Rujoch e Panarotta, troviamo l'incantevole valle dei Mòcheni, sicuramente un luogo d'altri tempi, dove l'uomo lavora ancora in sintonia con la natura.
 
La valle dista meno di 15 km dal capoluogo Trento ed ancor meno dalla vivace Pergine Valsugana, che bisogna attraversare per giungerne l'imbocco.
La prima cosa che salta all'occhio quando si arriva in questo posto è la maestosità delle cime del Lagorai e la natura che padroneggia incontaminata. I paesi che compongono la vallata sono quattro: Sant'Orsola Terme, Fierozzo, Palù del Fersina e Frassilongo.

Questi paesi, forti di un grande attaccamento al proprio passato, sono riusciti a mantenere intatte le loro tradizioni folcloristiche e gastronomiche, segno di una popolazione che riesce a conservare la propria identità, che risale alla fine del tredicesimo secolo, quando i signori feudali di Pergine Valsugana chiamano dei coloni tedeschi per valorizzare il territorio, allora improduttivo e disabitato. Infatti è sempre rimasta nella vallata l'impronta linguistica tedesca, ad oggi ancor più di 2000 persone parlano il dialetto Mòcheno, derivato direttamente dalla lingua germanica.

La valle dei Mòcheni è famosa per la produzione dei piccoli frutti, come ribes, lamponi, more, mirtilli, fragole, oltre 1200 piccoli produttori conferiscono i loro frutti al consorzio di Sant'Orsola, coltivati in maniera naturale e salubre.

Cosa c'è da fare in valle dei Mòcheni?
Semplicemente accompagnati da sole e aria balsamica potremo passeggiare tra pascoli e torrenti, camminando, con la mountain bike, a cavallo. Il periodo migliore per visitare la vallata è sicuramente tra aprile e ottobre, quando i colori della natura offrono il meglio del territorio. La possibilità di escursioni in quota anche per persone non troppo esperte, magari fra le trincee della prima guerra mondiale, rendono questo territorio qualcosa di speciale. Da non mancare il lago di Erdemolo, che si raggiunge con una facile camminata di 2h da Palù del Fersina.

La tradizione gastronomica di questa valle vanta piatti assolutamente da provare quali i Rufioi, i Kròpfen, la Pinza e gli Straboi (o Kiachl). Si tratta di una cucina fortemente influenzata dal Tirolo e la Baviera.
Se vi capiterà di visitare questi posti nel periodo giusto potrete assaggiare tutti questi piatti partecipando alla Bersntol Ring, una camminata gastronomica lungo tutta la valle che vi permetterà di scoprire il mondo e le tradizioni Mòchene.

A pochi km si trovano i laghi di Levico e Caldonazzo, la Panarotta con le sue piste da sci e l'anello per lo sci di fondo.

Visita anche il sito ufficiale della Valle ed il blog correlato.



Home    |    Chi siamo   |   Privacy   |   Cookie   |   Partner   |   Newsletter   |   Entrare in EasyTrentino   |   Scrivi per noi   |   Associazione Jack Sintini   |   Racconti di Viaggio
Easytrentino.it ® - © 2017 EasyAlps.it Sas di Prandin Riccardo & C. - Via della Val 71 - Pergine Valsugana 38057 (TN) - CF e P.IVA 02275630222

Telefono: 340 788.45.86 - Email: easytrentino@gmail.com - Seo & Digital Marketing by k3k.it
Questo sito utilizza i cookie, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più cookie policy